Lucky Red risponde ufficialmente alle critiche a Cannarsi sugli adattamenti di Studio Ghibli

Autore: ,
Copertina di Lucky Red risponde ufficialmente alle critiche a Cannarsi sugli adattamenti di Studio Ghibli

A distanza di circa un mese dal caso che ha visto una vera e propria rivolta popolare sul web per il nuovo adattamento di Neon Genesis Evangelion su Netflix, si torna a parlare dei problemi legati all'operato di Gualtiero Cannarsi, stavolta legato ai suoi lavori con i film dello Studio Ghibli fatti per Lucky Red.

Molti, probabilmente, hanno conosciuto il lavoro svolto in fase di adattamento di Cannarsi soltanto con l'uscita di Evangelion su Netflix lo scorso 21 giugno, andando incontro a frasi incomprensibili e parole ricercate usate a sproposito (secondo sempre quanto denunciato dai molti utenti infuriati dalla nuova versione italiana del famoso anime di Hideaki Anno).

Advertisement

In realtà molte persone si lamentano della questione adattamento da molto più tempo; Gualtiero Cannarsi, infatti, ha adattato la quasi totalità dei film dello Studio Ghibli.

Studio Ghibli
Totoro Studio Ghibli

Sfruttando il clamore mediatico del caso Evangelion, molti utenti hanno deciso di iniziare a tempestare la pagina Facebook di Lucky Red con la richiesta di riadattare i classici Ghibli.

Dopo un po' di tempo dall'inizio di questo "assedio" virtuale, Lucky Red ha deciso di rispondere ai tanti utenti che chiedono a gran voce un rifacimento delle opere, pubblicando un post su Facebook che rimanda a un articolo sulla pagina ufficiale italiana dello Studio Ghibli.

L'articolo in questione è stato redatto in forma di FAQ, in cui i responsabili delle versioni italiane dei film Ghibli danno risposta alle domande più frequenti fatte dagli utenti.

Lucky Red risponde ai numeri che hanno fatto complessivamente i film dello Studio Ghibli in Italia, orgogliosa del successo di queste opere nel nostro paese e, soprattutto, del lavoro svolto da parte loro.

Advertisement

Gli spettatori sono stati complessivamente circa 700.000 (per l’esattezza 671.173), mentre sono più di un milione e mezzo le copie vendute in home video, tra dvd e blu-ray. Tutte le edizioni sono state curate negli aspetti tecnici, nei contenuti e nella creatività dal nostro reparto home video, approvate da Studio Ghibli e hanno ricevuto apprezzamenti positivi da parte di pubblico e critica.

L'azienda cinematografica ha anche risposto parlando dell'approvazione dello Studio Ghibli sui lavori di Cannarsi:

Advertisement

Certo. Per tutti i film Gualtiero Cannarsi ha lavorato a stretto contatto con Studio Ghibli, che ha approvato ogni singola fase del lavoro: dalla traduzione dei dialoghi alla scelta delle voci.

Studio Ghibli ha mai manifestato perplessità sull’operato di Gualtiero Cannarsi?

No, non è mai accaduto. Hanno sempre apprezzato e rispettato il lavoro di Cannarsi.

Tra i detrattori e i sostenitori di Cannarsi da anni è presente un dibattito riguardo le dinamiche riguardanti l'inizio della sua collaborazione con Lucky Red. Molti detrattori sostenevano il fatto che lui fosse stato scelto dopo essere stato consigliato a Lucky Red da alcuni fan di un forum dedicato proprio allo Studio Ghibli, cosa che è stata confermata dall'azienda stessa in questa risposta:

Quando Lucky Red ha acquisito il primo film dello Studio (Il Castello Errante di Howl, presentato in anteprima alla Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia del 2004) un gruppo di fan ha contattato l’azienda suggerendo, per la direzione del doppiaggio, il nome di Gualtiero Cannarsi, che aveva già in precedenza adattato alcuni titoli di Studio Ghibli, distribuiti da Buena Vista. La proposta è stata valutata e condivisa con i responsabili di Studio Ghibli, che hanno ritenuto valido il lavoro di Cannarsi e approvato la scelta del distributore.

Infine l'azienda ha fatto sapere di non avere nessuna intenzione di ridoppiare i film dello Studio Ghibli e che è soddisfatta di quanto fatto finora da Cannarsi.

Come già ampiamente chiarito, scegliere Gualtiero Cannarsi per gli adattamenti dei film Ghibli è stata una scelta che Lucky Red ha assunto in completo accordo con Studio Ghibli, pertanto tale decisione non verrà messa in discussione.
Lucky Red è dispiaciuta che il risultato non venga apprezzato da tutti gli utenti. D'altra parte il successo e il favore ricevuto in questi anni distribuendo il catalogo Ghibli in Italia, e dando ad esso una visibilità straordinaria, conforta l’azienda sul fatto che esista una grandissima schiera di sostenitori del proprio lavoro.

Com'è possibile verificare sotto il post di Lucky Red su Facebook, molti utenti non hanno però apprezzato le risposte dell'azienda, annunciando di non voler più sostenere economicamente le future opere animate giapponesi se adattate nuovamente da Cannarsi.

Cosa ne pensate delle risposte di Lucky Red? Siete d'accordo con le volontà portate avanti dai fan delle opere Ghibli?

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Stephen King bacchetta una scena della serie TV The Last of Us

Leggi per scoprire che cosa ha fatto storcene il naso allo scrittore Stephen King nel terzo episodio della serie TV The Last of Us.
Autore: Francesca Musolino ,
Stephen King bacchetta una scena della serie TV The Last of Us

La serie TV The Last of Us tratta dall'omonimo videogioco di Naughty Dog continua ad aumentare l'apprezzamento del pubblico episodio dopo episodio. In particolare Long Long Time ovvero il terzo episodio della serie TV The Last of Us, ha commosso ed emozionato i fan per la storia d'amore tra Frank e Bill

Tuttavia c'è anche chi come Stephen King, ha bacchettato l'episodio in questione per una scena che sembra essere fin troppo surreale. Lo scrittore ha espresso le sue perplessità in un tweet come riportiamo di seguito:

Sto cercando altri articoli per te...