Mary Harron sul perché non volle DiCaprio in American Psycho (e come perse per un po' la regia del film)

Autore: Elena Arrisico ,
Copertina di Mary Harron sul perché non volle DiCaprio in American Psycho (e come perse per un po' la regia del film)

Conosciamo tutti #American Psycho: l’interpretazione di Christian Bale nella pellicola del 2000 è rimasta nella storia, ma non tutti forse sanno che all’audizione si presentò anche Leonardo DiCaprio.

Recentemente intervistata da Little White Lies, in occasione del ventesimo anniversario del film, la regista Mary Harron ha spiegato, svelando alcuni retroscena, perché rifiutò DiCaprio come protagonista – reduce dal successo di Titanic - e come questo le costò quasi la regia del film.

Advertisement

Non ero d’accordo ad avere Leonardo DiCaprio: in parte perché era una grande star, ma anche perché aveva una fanbase fatta soprattutto da adolescenti. Semplicemente non pensavo che fosse giusto per il ruolo così, per un po’ di tempo, sono stata licenziata dalla produzione.

È difficile immaginare un attore diverso da Christian Bale per interpretare l’assassino di American Psycho, eppure Leonardo DiCaprio entrò a far parte del progetto e corteggiò Oliver Stone, per portarlo alla regia del film. Sfortunatamente, però, DiCaprio e Stone si trovarono su fronti opposti, creativamente parlando e Harron tornò al timone.

Non riuscivano ad andare d’accordo sulla sceneggiatura, così mi hanno richiamata e ho potuto ingaggiare Christian.

Alla fine, Christian Bale è stato un perfetto Patrick Bateman, così tanto da arrivare a stupire persino la regista che aveva sempre voluto lui nel ruolo del protagonista:

La sua preparazione fisica è andata oltre ciò che mi aspettavo. Pensavo che sarebbe dovuto andare in palestra, perché Bateman è un fanatico della forma fisica, ma lui ha subito una trasformazione incredibile: mangiava solo pollo alla griglia.

Diretto da Mary Harron, American Psycho è un film del 2000 tratto dall’omonimo romanzo di Bret Easton Ellis. Ambientato negli anni Ottanta, racconta la storia e gli omicidi del consulente finanziario Patrick Bateman (Christian Bale), fanatico della cura del proprio corpo. Nel cast del film, anche Jared Leto (Paul Allen), Willem Dafoe (Det. Donald Kimball), Chloe Sevigny (Jean) e Reese Witherspoon (Evelyn Williams).

Advertisement

Durante un’intervista a Entertainment Weekly, Harron ha ricordato la realizzazione di una delle scene più famose del film, quando Bateman uccide Allen con un’ascia: la regista aveva deciso di provare la scena senza Jared Leto, in modo tale che quest’ultimo potesse scioccarsi realmente per la performance di Bale.

Christian ha tenuto nascosta la sua performance fino a quel momento, in modo che fosse una vera sorpresa. Quando urla 'Hey Paul' e Jared si volta e vede Christian che corre verso di lui con l'ascia, sembra davvero scioccato.

Prodotto Consigliato 16.43€ da Amazon 10.36€ da Lionsgate

Nel 2002, venne distribuito il sequel del film, American Psycho 2, prodotto e diretto da Morgan J. Freeman – con Mila Kunis e William Shatner – ma quest’ultimo non riuscì a bissare il successo del primo capitolo.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Il futuro di Namor nell'MCU, parla Kevin Feige

Scopri cosa ha detto il presidente di Marvel Studios sul futuro di Namor, il personaggio apparso in Black Panther: Wakanda Forever.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Il futuro di Namor nell'MCU, parla Kevin Feige

Kevin Feige ha parlato del futuro del personaggio di Namor in Wakanda Forever: The Official Black Panther Podcast insieme al presentatore Ta-Nehisi Coates. Namor, interpretato dall'attore Tenoch Huerta, è un mutante che vive sott'acqua e regna su un intero popolo di creature marine, apparso per la prima volta nel film Black Panther: Wakanda Forever.

Ecco cosa ha dichiarato Kevin Feige, presidente di Marvel Studios, a proposito di questo affascinante personaggio e del suo futuro nel Marvel Cinematic Universe (MCU).

Sto cercando altri articoli per te...